AllSaints ottimizza il suo sito con Webtrends

98

Personalizzare l’esperienza web in base al cliente sfruttando i dati relativi alle sue abitudini di navigazione è ormai un imperativo a cui non si sottrae il settore della moda. Webtrends ha applicato una soluzione chiamata Optimize

AllSaints, noto marchio del fashion britannico, ha recentemente aperto nuovi punti vendita in Europa e negli Stati Uniti. Oltre ai propri flag ship store, la casa di moda considera anche il sito web un importante canale di vendita oltre che un veicolo di campagne per la promozione delle nuove collezioni. La decisione di valorizzare al massimo il sito parte da un presupposto: il successo di un e-commerce dipende dalla capacità del brand di cogliere le differenze del comportamento d’acquisto online in Paesi diversi. In particolare, AllSaints desiderava mantenere il sito UK in linea con il target britannico e creare una variante dello stesso adatta agli altri mercati, in primo luogo quello americano. Per realizzare questo progetto, è stato necessario comprendere a quali pagine web i potenziali clienti rispondevano meglio, al fine di eliminare quelle che invece facevano registrare il maggior tasso di abbandono del sito. A questo scopo, Webtrends, che già collaborava con AllSaints sul lato analytics, ha consigliato Optimize, un servizio che consente ai professionisti del marketing di offrire i contenuti digitali più rilevanti a un‘audience specifica in tempo reale, permettendo di modificare il sito web in base a chi lo sta visualizzando. Aspetto importante; Optimize non richiede supporto IT, in quanto è possibile affidare tutto o parte del lavoro di test e ottimizzazione ai consulenti di Webtrends ed è fornito da quest’ultima “come servizio” sulla base di un canone annuo o semestrale che include anche la consulenza di tecnici e grafici.
Webtrends ha condotto una serie di test del sito di AllSaints prima e durante il periodo dei saldi, mettendo in evidenza le diverse risposte dei visitatori del sito a seconda dello stock e dei prezzi disponibili. A sole tre settimane dall’implementazione di Optimize, AllSaints ha registrato un aumento delle vendite pari al 3-4% in UK e del 6,75% negli USA. James Wintle, responsabile E-Commerce di AllSaints ha commentato: “Per noi è fondamentale che il sito rifletta non solo i valori del brand ma anche le tendenze e le specificità di ognuno dei Paesi in cui siamo presenti. Grazie a Webtrends, abbiamo potuto identificare e analizzare le campagne che hanno generato più vendite e capire cosa funziona meglio nelle diverse geografie. A fronte dell’implementazione di Optimize abbiamo registrato un aumento delle vendite consistente e siamo sicuri di poter continuare su questa strada”.

 

Appllicazioni di Optimize in Italia

Sono sempre più numerosi i brand che riconoscono quanto sia importante sviluppare una forte presenza online e mettere in atto una strategia di e-commerce efficiente per massimizzare il fatturato. Tuttavia, la chiave del successo è comprendere cosa spinge il consumatore all’acquisto. “Ed è proprio qui che ottimizzazione, profilazione e testing multivariato assumono – per Germano Marano, Territory manager Southern EMEA, Webtrends – un ruolo fondamentale. Il nostro Optimize permette ai brand di effettuare test in un ambiente reale, così da consentire loro di individuare la versione più ottimizzata del proprio sito, senza dover ‘scommettere’ su cosa funzionerà. Il grande numero di aziende che ha implementato Optimize è sicuramente prova dell’ottimo impatto che la nostra soluzione ha sull’aumento del ROI. Lavoriamo con aziende come Burberry, Chanel e Salvatore Ferragamo per aiutarli a sviluppare una strategia digitale che massimizzi i risultati. Diamo ai nostri clienti la possibilità di misurare tutti i loro canali digitali, il web, i social, inclusi Facebook, Twitter, YouTube e il mobile mettendo a disposizione tecnologie che operano cross channel”.
Dallo scambio di impressioni con Marano abbiamo ricavato la convinzione che nonostante le analisi multicanale siano necessarie, oggi non sono più sufficienti: per ottenere un aumento dell’acquisizione dei visitatori, la loro conversione e la fidelizzazione bisogna arrivare a capire quali sono le esigenze del singolo visitatore e proporre contenuti personalizzati, assicurando così un aumento del valore del singolo visitatore, delle vendite e della market share.