Lo storage Ibm si fa piccolo e conveniente

120

Le piccole e medie imprese sono il target del nuovo Storwize V3700 di Ibm, che rilancia la sua strategia nel settore

Il mercato dello storage è senz’altro in sofferenza, con un primo quarter 2012 che anche per Ibm è stato in salita. Ma per Francesco Casa, responsabile Storage di Ibm Italia, le cose stanno cambiando e gli ultimi mesi dell’anno stanno portando grosse soddisfazioni. “In Italia siamo testa a testa con Emc, con un posizionamento che in questa country è migliore di quanto ottenuto nel settore a livello worldwide”.
In questo scenario Ibm continua a investire e a sviluppare nuove linee di prodotto, con l’obiettivo di portare la tecnologia delle soluzioni di fascia alta anche su prodotti convenienti e dedicati alle piccole imprese. Una scelta supportata anche dai dati IDC relativi all’andamento delle revenue nelle diverse fasce di mercato, che vede il segmento entry in fase di sorpasso per ricavi complessivi rispetto a quello mid-range.

 

 

Fino a 12 dischi

Il nuovo modello, nato per intercettare questa domanda crescente, si chiama Storwize V3700 ed è prodotto del tutto internamente a Ibm. Si affianca così dai prodotti Oem di terze parti, che comunque restano in listino.
Offre la stessa interfaccia grafica integrata introdotta con i modelli V7000 che assicura una gestione estremamente semplificata. Inoltre opera con un sistema di virtualizzazione interna che ne ottimizza l’efficienza. Non può però virtualizzare storage esterno, il che lo differenzia dal modello V7000, più adatto all’integrazione in strutture complesse.
Il V3700 offre anche una funzione di Easy Tier ottimizzata per i dischi SSD, ma in opzione, ovvero non compresa nella dotazione base.
Tra le funzioni che caratterizzano il nuovo entry level citiamo anche l’Integrated FlashCopy, che protegge i dati senza sprechi di spazio creando copie istantanee delle applicazioni, e le procedure di ottimizzazione automatica e thin provisioning, che garantiscono performance elevate.
Il sistema è anche facilmente espandibile. Si parte infatti con un cassetto da 24 dischi, che si può espandere con altri quattro vani per un totale di 120 unità di storage.
Si tratta di un livello di scalabilità notevole per un prodotto entry.
Per chi vuole di più la linea di prodotti resta quantomai ampia, e ci sono altre novità in arrivo. La più interessante sarà il prossimo annuncio del Flex System V7000, ovvero di un modulo V7000 ingegnerizzato per essere inserito in uno dei nuovi PureSystem IBM.
Offrirà una migliore integrazione con il modulo di controllo dei PureFlex sempre nell’ottica di un’estrema semplificazione nella gestione.

 

 

Disponibilità e prezzo
Lo Storwize V3700 resta un prodotto che Ibm venderà per il 90% attraverso il canale, che anche in questa fase rimane l’interlocutore chiave. Secondo Francesco Casa l’accettazione da parte dei partner è stata ottima, anche inquadrando il lancio in una strategia complessiva che possa sviluppare anche il business nelle fasce di prodotto più elevate. Tra le iniziative di canale, i distributori hanno ricevuto la macchina demo e hanno mostrato entusiasmo per la nuova soluzione.
La disponibilità è prevista nel corso del mese di dicembre e si prevede uno street price tra i 7 e i 13 mila euro.

 

Altre informazioni le trovate qui