Cisco: il valore dell’HealthPresence

414

Un primo esempio in Europa di prevenzione sanitaria effettuata da un’azienda privata: Cisco in Cisco, per ora, ma con il chiaro intento di promuoverla.

Fondamentalmente consiste nell’installare un sistema di HealthPresence nelle aziende, collegate a ospedali per una serie di accertamenti, per adesso cardiologici ma domani anche oculistici, dermatologici, e così via. Ma esistono molti esempi in cui l’installazione di postazioni HealthPresence possono trovare installazione in sedi remote, non necessariamente ospedaliere: ambulatori, consultori, centri servizi alla persona, per accedere a servizi specialistici che sarebbe troppo costoso mantenere o creare sul territorio.

 

Nei primi mesi del 2012 Cisco ha dato ai dipendenti coinvolti nel programma di prevenzione cardiologica messo a disposizione dall’azienda la possibilità di realizzare i controlli in remoto invece che recandosi presso una sede ospedaliera. Si sono avvalsi di questa possibilità oltre 100 dipendenti. Presso la sede Cisco di Vimercate è stata installata una postazione HealthPresence, soluzione per il settore medicale nata applicando al settore sanitario le tecnologie di telepresenza sviluppate da Cisco negli ultimi anni.

 

 

Questo avviene grazie a video e audio in altissima qualità, connessione alla rete di dispositivi medici e strumenti per condividere informazioni in modo collaborativo. La postazione di Vimercate è collegata con una analoga postazione lato medico presso il reparto di Cardiologia l’Ospedale di Niguarda; con l’assistenza di un’infermiera vengono realizzati elettrocardiogramma, auscultazione di cuore e polmoni e visita. Le informazioni sanitarie sono trasmesse tramite una connessione in banda ultra larga; anche la refertazione della visita viene trasmessa a distanza, con l’invio degli esiti della valutazione al medico aziendale di Cisco entro i tre giorni successivi.

 

Servizi sanitari territoriali

Nel mondo esistono molti casi di applicazione di questo strumento in ambito ospedaliero e assistenziale. “Chiaramente – ci racconta Fabio Florio, Business Development Manager di Cisco Italia – il settore su cui tecnologie di questo tipo possono avere il maggiore impatto è quello della sanità. In tempi di budget sempre più ridotti, nel quadro di piani di riorganizzazione che in molti casi prevedono la riduzione dei punti di accesso ai servizi sanitari, la telemedicina può dare risposte utili a garantire e migliorare la qualità dei servizi offerti.” I vantaggi sono importanti anche dal punto di vista della produttività delle strutture e dei dipendenti: i medici possono utilizzare HealthPresence anche per consulti e per ottenere valutazioni che con i metodi tradizionali richiedono più tempo e risorse.



Per quanto riguarda l’Italia Cisco realizzerà, nel contesto della partnership tecnologica con Expo Milano 2015, tre postazioni HealthPresence da posizionare nei punti di soccorso sanitario della manifestazione; esse saranno connesse a cinque postazioni lato medico presso cinque ospedali di Milano e permetteranno di consultare uno specialista in caso di necessità.

 

HealthPresence è un esempio di come sia possibile utilizzare tecnologie nate in ambito business per realizzare applicazioni in grado di incidere fattivamente sulla qualità della vita delle persone, anche in termini di retention dei dipendenti e loro soddisfazione: parametri che oggi sono tenuti in considerazione anche nella misurazione dei risultati di molte aziende. Per Cisco, HealthPresence è anche un’opportunità: un chiaro esempio di come ottimizzare gli sviluppi delle tecnologie per la proposta di strumenti innovativi ad altri mercati “adiacenti” a quelli tradizionalmente indirizzati.

 

Oggi l’azienda può offrire reti e soluzioni “medical grade” altamente sicure ed evolute che integrano al proprio interno tutte le opportunità e possibilità della mobility, della gestione dei dati, della disponibilità e scalabilità delle risorse IT. Insomma un’applicazione in cui molto chiaramente si sommano istanze private e pubbliche, con finalità reciprocamente utili per il contesto. Sempre che ci sia banda per questi servizi che ne richiedono tanta.