A Milano l’abbonamento al tram viaggia sul cellulare

208

Telecom e Atm, l’azienda trasporti milanese, hanno messo a punto una soluzione Nfc per l’abbonamento ai mezzi pubblici

A Milano metro, tram e autobus si pagano con il cellulare. Atm e Telecom Italia hanno presentato “Mobile Pass“, il primo servizio in Italia di mobile ticketing applicato su larga scala che utilizza la tecnologia Nfc (Near field communication).

Per utilizzare il serizio occorre uno smartphone abilitato per questa tecnologia come gli ultimi modelli che utilizzano la versione 2.3 di Android di Sony Ericsson e Samsung o il Nokia C7.

Gli utenti possono accedere a un’applicazione che gli permette di navigare sul sito Atm per l’acquisto dell’abbonamento per il mese corrente o successivo, oltre alla verifica della disponibilità del titolo di viaggio e della data di scadenza dell’abbonamento. Per convalidare l’abbonamento basterà poi avvicinare il cellulare, anche spento, ai tornelli presenti nella metropolitana e alle convalidatrici sui tram, autobus e filobus.

Dopo una sperimentazione di sei mesi che partirà l’11 aprile con il coinvolgimento di un primo gruppo di abbonati, verrà progressivamente esteso a tutti i clienti Atm.

Per candidarsi alla sperimentazione è necessario essere abbonati ad Atm, avere un’utenza Tim e un account Paypal e attivare la richiesta sul sito dedicato www.mobilepass.it. I candidati selezionati riceveranno gratuitamente i telefonini (Samsung Gt – S5230N Edge quad band ) con le Sim Card.

Sarà possibile trasferire gratuitamente il proprio numero telefonico Tim sulla nuova Sim oppure attivare una carta prepagata con un nuovo numero che verrà fornito al momento dell’attivazione. Il costo della navigazione Internet e dei due Sms automatici necessari per effettuare una singola ricarica del proprio abbonamento mensile sulla Sim card, saranno in linea con i profili tariffari scelti.