Device tecnologici: regali alle volte troppo poco sicuri

290

Un apprezzato dono potrebbe trasformarsi in un incubo. Proteggere i dispositivi informatici sin da subito è infatti fondamentale. Ecco come

Come tutti gli anni quando si avvicina il periodo Natalizio e inizia la corsa al regalo perfetto, le novità tecnologiche sono in cima alle liste dei desideri per accontentare i nostri cari. E Sempre più si tratta di dispositivi connessi a Internet o ad altri dispositivi, il che porta in primo piano l’argomento sicurezza. E tra i doni più in voga in questa stagione ecco quelli più ‘hackerabili’, ovvero quelli che presentano i rischi maggiori per la nostra sicurezza, se non sono adeguatamente protetti.

Per fortuna, questi regali popolari possono essere protetti, con poche semplici precauzioni, iniziando per esempio informandosi su quali sono i rischi e prestando la massima attenzione alla protezione dei nostri nuovi “giocattoli” digitali.

Smartwatch e Fitness Tracker

Questo è l’anno dei dispositivi wearable. Smartwatch e fitness tracker sono ormai alla portata di tutti, e promettono di essere ai primi posti in molte liste dei desideri di questo Natale. Poiché la maggior parte dei dispositivi indossabili oggi manca di un qualsiasi tipo di sicurezza integrata nel dispositivo stesso, si possono trasformare in bersagli molto allettanti per i criminali informatici.

Per quanto riguarda la maggior parte dei dispositivi indossabili, in realtà non contiene molto in termini di dati utilizzabili per i criminali informatici, ma la maggior parte di essi consente la connessione sia allo smartphone che al computer. Sfruttando questo collegamento, i criminali informatici possono estrarre informazioni personali dai dispositivi e, in alcuni casi, installare malware (software pericoloso). Molti consumatori sottovalutano la quantità di dati che i dispositivi indossabili possono raccogliere, quindi è importante essere consapevoli di quante informazioni personali si stanno dando a qualsiasi applicazione associata a un dispositivo indossabile, nell’evenienza che un account o un dispositivo venga compromesso.

Smartphone e Tablet

L’emozione all’arrivo dei nuovi dispositivi, ci confonde e spesso, come bambini, apriamo la confezione e vogliamo subito iniziare a usare il nostro regalo senza prenderci il tempo per configurarlo in modo corretto. Ad esempio, come abbiamo visto, alcuni dispositivi utilizzano password predefinite per l’accoppiamento Bluetooth, consentendo ai criminali informatici di ottenere l’accesso a un dispositivo. Anche in questo caso, i malintenzionati potrebbero utilizzare questa connessione per acquisire dati sensibili e diffondere malware.

Droni e videocamere

Droni e videocamere telecomandate sono idee regalo molto popolari quest’anno. Secondo la Consumer Electronics Association, il mercato statunitense dei droni dovrebbe contare 105.000.000 $ di fatturato nel solo 2015. Ma le videocamere telecomandate e i droni possono essere obiettivi interessanti anche per molti hacker. Senza una sicurezza adeguata, questo tipo di dispositivi può dare l’accesso ai dati personali che non si vorrebbe certo condividere con le persone sbagliate.

Giochi elettronici per bambini e ragazzi

Infine, quest’anno ci saranno molti giochi per bambini collegati a Internet. Ciò significa che i genitori dovranno prendersi il tempo per capire come il giocattolo – sia esso un’auto telecomandata o una bambola o una consolle di videogame – si collega e interagisce con il mondo online. Se il giocattolo stesso ha la connettività Internet, è indispensabile imparare come si può cambiare la sua password di default o gestire le impostazioni per limitare quello che il giocattolo trasmette via Internet.

Quindi, cosa si può fare per mantenere regali tecnologici più sicuri?

Gli esperti di sicurezza di Intel Security offrono alcuni semplici suggerimenti per renderli più sicuri e passare le vacanze più tranquille:

Modificare le password di default. Questo è probabilmente uno dei modi migliori per proteggere i nostri dispositivi, per queste feste e in ogni altro momento. Semplicemente cambiando la password preimpostata nel dispositivo con una password complessa – composta da almeno otto caratteri con numeri, simboli e lettere maiuscole e minuscole – avremo un approccio alla sicurezza notevolmente migliorato.

Mantenere il software aggiornato. I dispositivi intelligenti richiedono quasi sempre aggiornamenti software di routine. Spesso, questi aggiornamenti includono dei miglioramenti della sicurezza progettati per proteggere l’utente dai criminali informatici. Il suggerimento è aggiornare sempre i propri dispositivi, non appena gli aggiornamenti vengono resi disponibili.

Proteggere i dispositivi principali. Se anche capitasse che un hacker prendesse il controllo del drone o del fitness tracker, si consiglia di impedire loro di accedere al proprio smartphone, tablet o computer portatile. Le soluzioni di sicurezza come antivirus e antispyware  possono contribuire a proteggerci da software e attività dannosi.