Ad alto valore aggiunto

289

Incontriamo Francesco Misino, presidente di Helis Informatica, società specializzata in soluzioni di integrazione

Con sedi a Roma e Milano, Helis Informatica si è ritagliata nel tempo uno spazio tra le società di spicco in grado di offrire soluzioni d’integrazione ad alto valore aggiunto verso il modo SAP e le applicazioni per la logistica. Fondata nel 1982, Helis Informatica fornisce consulenza su sistemi SAP dal 1997, ed è oggi una consolidata software house specializzata in consulenza sui sistemi informativi di medie e grandi aziende, in grado di sviluppare applicazioni SOA per l’integrazione con l’utilizzo di tecnologie quali SAP Netweaver, ALE, IDOC, BAPI, RFC, Web Services. Ai propri clienti Helis Informatica propone anche servizi di progettazione di software su specifica in ABAP e Java, con accesso diretto all’ERP di SAP, oltre a un’ampia gamma d’implementazioni di sofisticati progetti IT, mediante soluzioni personalizzate. Per mettere meglio a fuoco questa realtà aziendale abbiamo incontrato Francesco Misino, presidente di Helis Informatica.

 

Come nasce il progetto Helis Informatica e qual è l’ambito d’azione?
Dall’anno di fondazione della Helis Informatica lo scenario dell’informatica aziendale ha subito una vera e propria rivoluzione. Nel tempo ovviamente il nostro ambito di azione si è adeguato alle richieste del mercato, fermo restando il denominatore comune della progettazione e realizzazione di applicazioni informatiche custom create sulla base delle specifiche del cliente, e della forte specializzazione sulle tematiche relative all’integrazione fra sistemi eterogenei. Negli ultimi dodici anni abbiamo applicato tali attività all’ambiente SAP, dove abbiamo trovato terreno fertile visti i notevoli strumenti tecnologici di cui SAP ha dotato i propri sistemi informatici.

 

Quali sono le competenze tecniche che mettete a disposizione dei vostri clienti?
Le competenze tecniche che Helis Informatica fornisce, sono attualmente focalizzate sulle soluzioni SAP. Certamente essendo tale suite di applicazioni molto vasta le competenze variano dalla consulenza sulle architetture di integrazione, al Business Process Management, dall’analisi tecnica e realizzazione di programmi custom nei linguaggi ABAP e JAVA, alla realizzazione di applicazioni Web mediante il tool Web Dynpro. Tali attività tecniche vengono svolte con una copertura funzionale a 360° senza quindi una specializzazione su specifiche funzionalità o settori industriali.

 

Come si struttura la vostra offerta di tipo funzionale?
Dal punto di vista funzionale Helis Informatica ha maturato nel corso della sua attività, importanti esperienze in ambito logistico. Siamo quindi specialisti nei processi order-to-cash (ciclo attivo, SAP SD) e procure-to-pay (ciclo passivo, SAP MM) oltre che nel warehouse management (gestione dei magazzini fisici, SAP WM). Negli anni ci siamo inoltre dotati di collaboratori molto esperti nelle principali funzionalità da noi non coperte, come quelle di tipo amministrativo e finanziario, di controllo e di pianificazione e gestione della produzione. Possiamo quindi dire che Helis Informatica ha una copertura pressoché completa delle principali funzionalità presenti in qualsiasi azienda.

 

Con quale tipologia di clientela vi interfacciate?
L’attuale strategia commerciale di Helis Informatica prevede sia attività commerciali di tipo diretto sulle aziende clienti finali sia di tipo indiretto, cioè rivolte alla collaborazione con altri provider di consulenza sui sistemi SAP. In virtù delle forti esperienze maturate e delle particolari competenze tecniche nell’ambito della consulenza sui sistemi SAP ci rivolgiamo prevalentemente a medie e grandi aziende sia manifatturiere sia commerciali. Fra i nostri clienti diretti possiamo vantare alcune realtà di assoluto rilievo internazionale come IVECO e CNH presso le quali è installato anche Helis Easy Interface, il nostro prodotto per il monitoring funzionale e la gestione delle interfacce. Come ho detto precedentemente forniamo anche consulenza, sia tecnica sia funzionale, ad altri provider di consulenza SAP ad integrazione dei propri team progettuali. Spesso in area tecnica ci prendiamo carico di interi sottoprogetti, come ad esempio tutte le attività di integrazione fra i vari sistemi che vengono considerati nel progetto o tutte le attività relative ai nuovi sviluppi custom o alle migrazioni dati.

 

Helis Informatica è una delle poche società italiane che ha sviluppato un package per sistemi SAP. Come nasce il progetto Helis Easy Interface?
Helis Informatica ha sempre avuto fra le proprie peculiarità fondamentali una profonda conoscenza delle tecniche per integrare correttamente sistemi SAP con il mondo circostante. Dal 1998 ci occupiamo con successo di tale attività e abbiamo partecipato, con la responsabilità del sotto-progetto di integrazione, a molti fra i principali progetti SAP nazionali. Nel corso degli anni abbiamo notato una ricorsività nelle richieste dei clienti finali. Tali richieste erano e sono orientate in primo luogo a rendere il sistema di interfacciamento più user friendly in modo da fornire, a chi è addetto al controllo, informazioni di tipo funzionale espresse in linguaggio di business e non in linguaggio tecnico, e ad evitare “falsi errori” che rappresentano un costo ed una perdita di tempo. In secondo luogo le richieste si focalizzano su aspetti di controllo sull’elaborazione dei flussi dati, quindi individuazione di errori nei dati contenuti nel messaggio in modo preliminare all’elaborazione vera e propria, conteggio dei messaggi ricevuti, conteggio dei messaggi processati correttamente e lancio di eventuali azioni al completamento del flusso, sequenzializzazione nell’elaborazione di flussi dati in dipendenza non del ricevimento dei messaggi ma del termine della corretta elaborazione dl flusso precedente, ecc. Nel 2001 abbiamo quindi deciso di progettare un package per ambenti SAP che consentisse di risolvere queste richieste che si presentavano sistematicamente. Così è nata Helis Easy Interface. Oggi Helis Easy Interface è arrivata alla release 3.2 ed è adeguato a tutti gli sviluppi della tecnologia sopravvenuti in questi anni.

 

Come è strutturato Helis Easy Interface?
Oggi il prodotto è strutturato su 3 componenti fondamentali: il Business Engine, il motore di elaborazione che si installa su ogni sistema SAP interessato, il Web Functional Analyzer, il monitor realizzato in tecnologia Web, che consente attraverso un normale browser di monitorare tutti i Business Engine installati sui sistemi SAP in rete, ed una transazione di customizing, anch’essa accessibile via browser Web, che consente da un unico punto di parametrizzare tutti i Business Engine in rete.

 

Quali vantaggi si possono ottenere implementando il vostro prodotto Helis Easy Interface?
Il primo vantaggio, che salta immediatamente agli occhi, è l’avere reso il monitoring dei sistemi di interfaccia semplice, utilizzabile da tutti e unico, cioè indipendente dalla tecnologia adottata. L’utente di business è interessato a conoscere se il messaggio che gli interessa ha causato nel sistema gli effetti attesi (creazione di ordini, di scritture contabili, ecc.) e se non ci è riuscito vuole sapere perché, in modo semplice, con utilizzo di terminologia che gli è familiare e nella propria lingua. L’utente non vuole girare per transazioni diverse a seconda del tipo di tecnica di comunicazione utilizzata e non è capace a districarsi fra tecnicismi di vario genere. Inoltre per non generare confusione il monitor deve consentire all’utente di vedere i log solo dei messaggi di propria competenza. Esistono poi innumerevoli altri vantaggi, quantificabili e non quantificabili. Ne cito alcuni: la riduzione del numero di errori e quindi di interventi manuali grazie al meccanismo di ri-sottomissione automatica, la riduzione del tempo di correzione dei problemi grazie alla funzionalità di pre-elaborazione che consente di controllare se i dati ricevuti siano o meno elaborabili con successo dal sistema (il controllo avviene su tutto il messaggio e non solo fino al primo errore, come tipicamente accade nei sistemi SAP), la riduzione del numero di errori dovuto alla possibilità di sequenzializzare interi flussi di dati subordinandone l’elaborazione al successo di interi flussi di dati precedentemente ricevuti, ecc. Helis Easy Interface per mezzo della propria transazione di customizing permette anche la riutilizzabilità di programmi di elaborazione di messaggi (entranti e uscenti) diversificando però il codice del flusso e la descrizione sulla base di condizioni che verificano i dati trasportati nel messaggio. In questo modo posso gestire con un programma “kernel” ad esempio tutti i flussi che mi importano ordini di vendita sulle diverse organizzazioni commerciali e vederli come righe diverse sul monitor (che risultano quindi assegnabili ciascuna all’utente ad essa dedicato). Per apprezzare gli enormi vantaggi di Helis Easy Interface per la propria organizzazione non c’è altro modo che richiederci una demo. Siamo anche disponibili per la creazione di prototipi creati sulle tematiche indicate dai clienti.

 

Come si inserisce Helis Easy Interface nello scenario delle funzionalità offerte sui sistemi SAP?
Helis Easy Interface è un prodotto che esegue monitoring funzionale on-line su qualsiasi tipologia di messaggio di interfaccia (dal file al Web Services passando per tutte le tecnologie intermedie) e permette sia il monitoring dell’integrazione con altri sistemi sia il monitoring di attività interne al sistema SAP su cui è installato il motore. Non c’è quindi nessuna sovrapposizione con alcun prodotto o componente proposto da SAP ai propri clienti. Helis Easy Interface è sviluppato in ABAP (il linguaggio proprietario SAP), ha un data dictionary che risiede nel database SAP e è dotato di un proprio namespace. È quindi perfettamente nativo ed immerso nella tecnologia SAP e con essa perfettamente complementare.

 

Parlando di servizi erogati da Helis Informatica, può illustrarci l’obiettivo del Remote Software Factory?
Remote Software Factory è un servizio on-demand a consumo che permette alle aziende clienti di integrare il proprio staff IT SAP per eseguire lavori di progettazione e sviluppo in ambiente SAP sia in relazione a manutenzione evolutiva o correttiva sia in ottica progettuale. Il tutto avviene nell’ambito di tempi di intervento governati da livelli di servizio concordati in fase di sottoscrizione del contratto. Gli interventi vengono erogati in modalità mista, con presenza, su richiesta, dell’analista tecnico presso il cliente per l’approfondimento delle specifiche e delle fasi di test, mentre le attività di progettazione e realizzazione vengono realizzate presso i nostri uffici di Milano e Roma.

 

C’è qualche novità all’orizzonte?
Stiamo lavorando intensamente sia sul fronte commerciale e relazionale sia sul fronte tecnico per ampliare e adeguare alle richieste del mercato i servizi forniti. Quindi ci saranno certamente a breve notizie importanti relative a partnership che la Helis Informatica sta stabilendo, e a nuovi servizi di consulenza, quali l’utilizzo del componente SAP BPM (Business Process Management) per fornire attività che permettono di strutturare e consolidare processi aziendali che coinvolgono persone diverse (utenti dei sistemi SAP o no), anche appartenenti ad aziende diverse (partner commerciali, clienti, fornitori, ecc.), e sistemi informatici diversi, che pubblicano le proprie applicazioni secondo la tecnologia dei Web Services. Su tale attività di consulenza abbiamo già formato alcuni specialisti e stiamo consolidando l’esperienza con la costruzione di alcuni casi aziendali.

 

Si conclude qui il nostro incontro con il presidente di Helis Informatica che ci ha presentato in questa chiacchierata una società sicuramente consolidata, ben strutturata e un’offering specializzata di grande interesse. Crediamo che, oggi più che mai, il mercato dell’ICT abbia bisogno di player con queste caratteristiche.