Mps, Genertel e Intesa i più innovatori secondo AIFIn

268

La Banca Monte dei Paschi di Siena è l’Intermediario Finanziario più innovativo dell’anno 2010

La Banca Monte dei Paschi di Siena è l’Intermediario Finanziario più innovativo dell’anno 2010. Seguono Genertel e Intesa Sanpaolo. Questo, almeno l’esito della settima edizione del Premio “Il Cerchio d’Oro dell’Innovazione Finanziaria”, dedicato appunto all’innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario, organizzato da AIFIn (Associazione Italiana Financial Innovation), think tank indipendente di Milano che si propone di promuovere e diffondere la cultura dell’innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario. Nel 2009 era stata Cariparma a cogliere la palma. A questa edizione del premio hanno partecipato 29 intermediari finanziari di diversa tipologia e dimensione con 75 progetti. “Il contesto, previsto per i prossimi anni, di bassa crescita e redditività del settore dovrebbe stimolare il top management a riflettere sulla capacità di innovazione della propria azienda. L’innovazione rappresenta una leva strategica fondamentale per creare valore per la clientela e contestualmente differenziarsi sul mercato e garantire agli azionisti extra rendimenti in modo sostenibile nel medio-lungo termine” ha dichiarato Sergio Spaccavento – Presidente di AIFIn – “La numerosità degli intermediari e la qualità dei progetti partecipanti al Premio è un segnale importante della capacità di innovazione del settore e della presenza di player che cercano attraverso l’innovazione di acquisire vantaggi competitivi”. Interpellato da FBR Spaccavento ha precisato che negli scorsi anni le banche hanno investito molto nell’innovazione, che per noi non significa solo informatica ma abbraccia anche altre discipline; le assicurazioni di meno. La situazione è fluida e ha senso guardare più ai singoli ambiti piuttosto che all’insieme. Le banche, ad esempio, nonostante tutto hanno innovato poco sul terreno della differenziazione; quasi tutte si sono date un modello multicanale ma per quanto riguarda la soddisfazione dei clienti, o il cosiddetto fattore customer-driven, resta ancora molto da fare. Per contro ci sono assicurazioni online che hanno fatto meglio delle banche online”. A seguito di un processo di selezione, basato sulla valutazione di alcuni indicatori quali ad esempio il grado di innovazione e complessità del progetto, i driver dell’innovazione, gli obiettivi e i risultati raggiunti, ecc., una giuria composta da docenti universitari e coordinata dal Presidente AIFIn ha definito la classifica finale dei tre intermediari e progetti premiati per ognuna delle sette categorie individuate: Canali distributivi (il premio è andato alla Cassa Rurale Levico Terme), Prodotti e servizi di investimento, inclusi assicurazioni vita (Banca Imi), Prodotto e servizi di credito (Intesa Sanpaolo), Prodotti e servizi assicurativi, danni e altri (Tua Assicurazioni), Prodotti e servizi di pagamento (Poste Italiane), Nuovi servizi (Genertel), Marketing (Monte dei Paschi di Siena), Comunicazione (AxaMps) e Organizzazione e Operations (Monte Paschi di Siena)